informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare project manager: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare project manager: studi e possibilità Studiare a Caserta

Forse non li abbiamo sempre chiamati “responsabili di progetto”, ma dalla costruzione delle piramidi, qualcuno ha dovuto occuparsi della pianificazione, del budget e della delega delle responsabilità alla base della realizzazione di un progetto.

Negli ultimi anni, la gestione dei progetti è diventata una professione distinta in cui molti trovano successo. Nuove posizioni stanno emergendo così velocemente che il Project Management Institute ha rilevato che la crescita dell’occupazione ha superato le proiezioni per il 2020 già nel 2017.

Sia che tu stia iniziando la tua ricerca su un possibile cambiamento di carriera o ti stia preparando per una nuova posizione lavorativa, è importante avere una conoscenza di base di questa occupazione in rapida crescita.

Cosa significa in realtà essere un project manager?

In senso lato, i project manager (PM) sono responsabili della pianificazione, dell’organizzazione e della direzione del completamento di progetti specifici per un’organizzazione, garantendo nel contempo che questi progetti siano puntuali, nel budget e nell’ambito.

Supervisionando progetti complessi dall’inizio alla fine, i project manager hanno il potenziale per modellare la traiettoria di un’organizzazione, contribuendo a ridurre i costi, massimizzare l’efficienza dell’azienda e aumentare i ricavi.

I doveri esatti di un project manager dipenderanno dal settore, dall’organizzazione e dai tipi di progetti che un PM ha il compito di supervisionare. Ma in generale, tutti i project manager condividono le responsabilità in ciò che viene comunemente definito “ciclo di vita del progetto”, che consiste in cinque fasi (o processi):

  • avvio
  • pianificazione
  • esecuzione
  • monitoraggio e controllo
  • conclusione

Anche se può essere allettante pensare a queste fasi come periodi in successione, in realtà non lo sono. Piuttosto, questi sono processi a cui i project manager ritornano continuamente per tutta la vita di un progetto.

I project manager efficaci hanno bisogno di qualcosa di più del know-how tecnico. Il ruolo richiede anche una mentalità aziendale strategica, capacità di team building, problem solving e capacità di gestire gli imprevisti. A livello base, i project manager devono mostrare leadership, essere in grado di motivare i membri del team, stabilire le priorità e risolvere i problemi. L’adattabilità è un’altra delle competenze chiave che i project manager devono padroneggiare per avere successo.

Un’altra abilità importante è capire l’allocazione delle risorse, essere in grado di determinare la corretta tempistica delle risorse necessarie all’interno della pianificazione del progetto.

Quali sono le responsabilità di un project manager?

Le attività specifiche di cui deve occuparsi un project manager varieranno sostanzialmente a seconda della tipologia di progetto. Detto questo, ci sono una serie di compiti generali che ogni buon project manager può aspettarsi di svolgere quotidianamente. Questi includono:

  • Comunicare con i membri del team: il Project Management è tutto incentrato sulla comunicazione, tramite e-mail, chiamate, check-in giornalieri o riunioni del team. I project manager devono comunicare regolarmente con i membri del loro staff per determinare lo stato dei vari progetti e potenziali ostacoli che dovranno essere risolti.
  • Comunicazione con le parti interessate chiave: altrettanto importante quanto comunicare con il team è aggiornare regolarmente le parti interessate chiave sull’avanzamento del progetto e garantire che il progetto sia ancora in linea con le mutevoli iniziative dell’azienda. Questa comunicazione può assumere molte forme, inclusi rapporti settimanali o mensili, dashboard regolarmente aggiornati o e-mail, chiamate o riunioni rapide. Indipendentemente dal mezzo, acquisire dimestichezza con la comunicazione con i dati è un’abilità essenziale.
  • Identificazione e risoluzione dei problemi: nel corso di qualsiasi progetto, è normale che sorgano problemi di ambito, budget o allocazione delle risorse. È compito del project manager garantire che questi problemi vengano risolti in modo efficace al fine di mantenere il progetto in carreggiata.
  • Budgeting: per progetti su piccola scala, la stima dei costi può essere un’attività settimanale o addirittura mensile. Ma per progetti più grandi con molte spese diverse da tenere a mente, i project manager possono dedicare del tempo a rivedere i budget ogni giorno per assicurarsi che il progetto non superi le allocazioni delle risorse. Ciò può includere anche la revisione, l’elaborazione e l’approvazione di fatture da fornitori esterni se il progetto include tali partnership.
  • Gestione del tempo e approvazione: per garantire che il progetto rimanga sulla buona strada, molti project manager si rivolgono a software di gestione del progetto che consente loro di vedere come nello specifico come viene impiegato il tempo. Oltre a garantire che il progetto proceda come pianificato, questo aiuta i project manager a spostare le risorse tra i progetti, se necessario.
  • Team building: un buon project manager farà di più che gestire semplicemente le fasi di un progetto: si occuperà anche della squadra di lavoro per mantenerla produttiva e felice.

Come si diventa Project Manager?

I project manager coprono un’ampia gamma di settori, dall’ingegneria ai servizi finanziari . Ogni azienda vuole contenere i costi senza abbassare gli standard e i project manager aiutano a renderlo possibile.

Non esiste un unico percorso per diventare un project manager. Tuttavia, molti hanno un background ingegneristico o operativo. Ma questo non significa che devi essere tecnico per diventare un project manager.

Un percorso nel ramo ingegneristico o economico permette di acquisire le competenze chiave che sono alla base del ruolo del project manager. Durante il percorso accademico, le competenze formative da acquisire saranno davvero molte, non solo teoriche e pratiche, ma anche organizzative e gestionali, passando per quelle economiche e legali, ma anche comunicative e relazionali. Una formazione completa è assolutamente necessaria per ricoprire tale ruolo.

Il master online in Project Management dell’Università Telematica Niccolò Cusano, risponde all’esigenza di realizzare un percorso di alta formazione finalizzato a fornire la conoscenza del Project Management nel rispetto dei principali standard internazionali. Un master così formulato può aumentare le tue possibilità di carriera e crescita professionale, e ti dà anche la possibilità di formarti al fianco di professionisti qualificati.

Si tratta di una formazione estremamente al passo coi tempi, sia a livello teorico che pratico, con lo scopo di formare professionisti che saranno perfettamente in grado di ricoprire ruoli di direzione e responsabilità nella gestione di progetti di varia natura, anche molto complessi e presso imprese multinazionali.

Il campo della gestione dei progetti è in continua crescita, tanto che il Project Management Institute prevede la creazione di 2,2 milioni di nuovi posti di lavoro orientati al project management ogni anno fino al 2027.

Con questo tipo di opportunità all’orizzonte e con tutte le possibilità di sviluppo per i manager che ne derivano, non c’è da meravigliarsi se sempre più persone decidano di avviare la carriera di project manager.

Credits immagine: Depositphotos/Nikodash

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali