informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Vuoi imparare a risparmiare? 6 consigli per studenti universitari

Commenti disabilitati su Vuoi imparare a risparmiare? 6 consigli per studenti universitari Studiare a Caserta

Essere uno studente può risultare più costoso del previsto. Il tempo da dedicare agli studi rende quasi impossibile poter lavorare a tempo pieno, ma l’università comporta una spesa annua di migliaia di euro tra retta, libri di testo e materiali didattici. Ciò rende difficile gestire le finanze, figuriamoci risparmiare soldi come studente.

La buona notizia è che ci sono alcuni semplici modi in cui gli studenti possono spendere di meno e risparmiare di più, senza dover fare troppi sacrifici. Questo post elenca come risparmiare denaro tra una lezione e l’altra in 6 modi diversi.

Registra entrate e uscite

Ciò che può essere calcolato può essere gestito. Stabilire un budget mensile è il primo passo per mantenere il controllo delle proprie finanze. Il budget ti offre una visione d’insieme dei tuoi soldi, in modo da poter prendere decisioni informate sulla spesa e sul risparmio.

Crea un foglio di calcolo e confronta le entrate e le uscite di mese in mese. Le entrate sono maggiori delle spese? Grande! Assicurati di risparmiare denaro ogni mese. Se sei in rosso (spese maggiori del reddito), ti consigliamo di pensare a come ridurre la tua spesa o trovare altre entrate. 

Fortunatamente, la tecnologia ha reso la gestione del budget meno impegnativa. Non passiamo più ore al tavolo della cucina a compilare fogli di calcolo: le moderne app di budget planning si collegano al tuo conto bancario e monitorano automaticamente le spese. Hai solo bisogno di rivedere occasionalmente i numeri e regolare le categorie.

La migliore app per il budget per gli studenti Budget Casa. Disponibile su Android e iOs permette di tener traccia di spese e fatture con i bilanci della contabilità perfettamente integrati in un’unica applicazione. Il semplice monitoraggio di quanto spendi può renderti più consapevole di dove stanno andando i tuoi soldi e aiutarti a identificare eventuali cambiamenti nella gestione. 

Fare un budget è la parte facile. Successivamente, devi metterlo in azione. Ma ricorda: un budget non è un piano fisso. Al contrario, deve essere dinamico. Quindi aggiornalo quando le cose cambiano.

Compra, scambia e vendi, compreso il materiale scolastico

Nella cultura consumistica in cui viviamo, si è tentati di volere tutto e subito. Resistere alla tentazione di spendere in modo frivolo è il modo migliore per risparmiare denaro. Ma, ovviamente, non puoi evitare di acquistare certe cose. Quindi, quando hai bisogno di spendere, prendi degli accorgimenti per contenere la tua spesa.

Cercare l’usato, dai vestiti ai mobili di casa, fino al materiale scolastico, è un ottimo modo per risparmiare. Nonostante la rivoluzione digitale, molti studenti devono ancora acquistare montagne di libri di testo che, in alcune facoltà, possono arrivare a costare centinaia di euro.

Invece di acquistare nuovi libri di testo, puoi cercarne di usati su Ebay, sui forum e gruppi Facebook della tua facoltà, oppure su portali specifici come Libraccio. Puoi facilmente risparmiare dal 50% all’80% e molti libri di testo di seconda mano sono usati raramente. Dopo aver dato l’esame, puoi rivenderli sugli stessi siti, rientrando in parte, se non del tutto, della spesa.

Vale la pena ripeterlo: dovrai distinguere tra le cose di cui hai bisogno e le cose che desideri. Se vuoi spendere soldi per un “desiderio”, controlla prima il tuo budget e vedi se puoi permettertelo. Non prendere decisioni di acquisto d’istinto senza pensare alle conseguenze.

Prepara i pasti in anticipo

Acquistare il pranzo al bar universitario può anche essere pratico e veloce, ma è costoso e alla lunga incide notevolmente sul bilancio. Piuttosto, trova ricette che si prestano ad essere congelate e prepara più porzioni ogni domenica (o in qualsiasi giorno tu abbia tempo). Puoi anche cucinare un pasto più abbondante tutti i giorni e riporre ciò che avanza nei contenitori Tupperware. Ti basterà poi scongelarli la sera prima per avere un pranzo pronto come se avessi cucinato a casa.

Facendo la spesa all’ingrosso e preparando i pasti da te, non solo potrai risparmiare cifre considerevoli, ma avrai un maggior controllo sulle porzioni e gli ingredienti utilizzati, cosa che ti permetterà di mangiare in maniera più sana. La spesa all’ingrosso ti aiuta a ottenere il massimo valore da ogni acquisto. Fai la spesa con gli amici e compra pacchi di famiglia. Separa il cibo in sacchetti di plastica e metti gli extra nel congelatore per la volta successiva.

Pianificando i tuoi pasti per la settimana successiva, saprai esattamente gli ingredienti che devi acquistare. Crea una lista della spesa e fai acquisti strategicamente. Acquista solo ciò di cui hai bisogno. Questo aiuta anche a ridurre lo spreco di cibo alla fine della settimana.

Un’altra alternativa può essere quella di frequentare la mensa universitaria, che può prevedere agevolazioni consistenti per gli iscritti, soprattutto in fascia di reddito bassa.

Conosci le tue agevolazioni

In qualità di studente, avrai diritto a una serie di sconti e agevolazioni su mezzi pubblici, film, cibo, elettronica e vendita al dettaglio negli esercizi commerciali convenzionati. Queste offerte non sono sempre pubblicizzate, quindi tieni a portata di mano la tessera dello studente.

Se hai bisogno di acquistare qualcosa di specifico, assicurati di partire da Google. Inizia cercando sul motore di ricerca il nome del prodotto seguito da “studenti”. Ad esempio, “Studenti di Adobe Photoshop” che ti rimanderà alla pagina degli sconti per studenti e insegnanti.

Analogamente, anche eventi e mostre nelle grandi città prevedono agevolazioni, se non esenzioni, per gli studenti universitari.

Sii creativo nelle relazioni sociali

Uno dei maggiori costi non essenziali per gli studenti è la vita sociale. La maggior parte delle attività sociali costa denaro, ma ci sono anche modi economici per divertirsi.

Invece di andare al ristorante, perché non fare un picnic nei giardini botanici? Piuttosto che andare al cinema con gli amici, perché non guardare qualche classico su Netflix a casa tua? Invece di andare in città il venerdì e il sabato sera, perché non andare in campeggio col car sharing?

Riuscirai comunque a divertirti, ma otterrai un’interazione più personale socializzando nel tuo spazio, piuttosto che in un luogo dove rischieresti di spendere più del dovuto. Inoltre spenderai meno tempo e denaro cercando di tornare a casa: è davvero una vittoria sotto tutti i punti di vista.

Avere almeno un giorno “senza spesa” ogni settimana

Trascorrere una giornata senza spendere è incredibilmente semplice e sorprendentemente difficile. Quando ti fermi a pensarci, probabilmente spendi soldi per almeno una cosa ogni giorno, anche se piccola come un biglietto dell’autobus o uno spuntino mentre sei in giro.

Esercita un po’ di autocontrollo e cerca di avere almeno un giorno senza spendere ogni settimana. Ci vorrà una pianificazione anticipata (come acquistare precedentemente il cibo al supermercato), ma l’impatto psicologico di imparare a non spendere soldi ti aiuterà a diventare molto più attento alle spese sul lungo termine.

Tra costi di affitto, bollette e spese varie, è importante risparmiare denaro in ogni modo possibile. Ci sono una serie di piccoli e spesso entusiasmanti cambiamenti che puoi fare nella vita per avere le tasche piene. Spendere e risparmiare denaro con saggezza è possibile, a prescindere dal tuo lavoro. 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali