informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

6 ottimi motivi per studiare giurisprudenza

Commenti disabilitati su 6 ottimi motivi per studiare giurisprudenza Studiare a Caserta

Cosa hanno in comune Margaret Thatcher, Barack Obama e Mahatma Gandhi? È interessante notare che si tratta leader mondiali che hanno studiato legge, uno dei più antichi campi accademici del mondo. Una laurea in giurisprudenza è una qualifica molto apprezzata e promette grandi opportunità di carriera, in quanto non circoscrive il futuro alla sola avvocatura, ma spiana la strana a molti altri campi.

Questo non è l’unico motivo che dovrebbe farti valutare l’iscrizione a giurisprudenza: te ne diamo ben 6 che riusciranno a convincerti che si tratta della strada giusta.

1. Padroneggiare il pensiero critico e le capacità analitiche

Prestigio a parte, diventare un avvocato ti permette di acquisire una vasta gamma di abilità trasferibili che ti saranno di grande aiuto in qualsiasi contesto lavorativo e personale. Scrivere bene, essere in grado di articolare pensieri e teorie complesse, padroneggiare le presentazioni e i discorsi pubblici, sono solo alcune delle competenze sviluppate dagli studenti di giurisprudenza. Le capacità di ricerca sono preziose in molte professioni e come avvocato qualificato saprai come condurre ricerche approfondite su quasi tutti gli argomenti.

Le conoscenze e le abilità acquisite dallo studio della legge facilitano gli studenti ad analizzare situazioni o problemi complessi e di ideare la migliore soluzione basata su un forte ragionamento e pensiero critico. Svilupperai anche un forte pensiero critico e spiccate capacità decisionali. Come potenziale studente di giurisprudenza, dovresti essere pronto ad affrontare nuovi sfide su base quotidiana. Di conseguenza, i laureati in giurisprudenza si adattano molto bene ad una varietà di contesti di carriera.

2. Varietà di opzioni di carriera

Se non ti entusiasma l’idea di esercitare come avvocato, devi sapere che i laureati in giurisprudenza sono molto richiesti nei campi che hanno a che fare con i media, la politica, il mondo accademico, il commercio e l’industria, il lavoro sociale e molto altro.

Tutti i campi con cui abbiamo a che fare ogni giorno sono disciplinati da una legge o un’altra, sia che acquistiamo qualcosa online, guidiamo in autostrada, pubblichiamo qualcosa su Internet e così via. Per questo, scoprirai che studiare legge può portarti praticamente ovunque.

Ti stai chiedendo nel dettaglio quali professioni tu possa intraprendere oltre all’avvocatura? Terminati gli studi in giurisprudenza potrai lavorare come notaio, consulente del lavoro, diplomatico, impiegato in assicurazioni e banche, funzionario nella Pubblica Amministrazione, giurista d’impresa e data protection officer, solo per citare i principali.

3. Stabilità finanziaria

Il denaro non è necessariamente la cosa più importante quando si considera la carriera per il proprio futuro, ma certamente è un fattore significativo. Gli avvocati sono tra i professionisti più pagati nel settore legale e la maggior parte degli avvocati guadagna stipendi ben al di sopra della media nazionale. Stesso discorso per i notai, il cui iter professionale è particolarmente lungo e selettivo, anche se quanto guadagna un notaio può dipendere da vari fattori. Questa qualifica professionale ti consente di godere di una maggiore sicurezza sul lavoro e di uno stipendio più elevato rispetto alla media.

4. Tutelare i diritti umani fondamentali

Se vuoi un lavoro che ti permetta di influenzare positivamente la società, in qualità di laureato in giurisprudenza avrai la possibilità di promuovere il bene pubblico e contrastare le ingiustizie e gli errori giudiziari. La legge ti da il potere di fare la differenza contrastando disuguaglianza e discriminazioni. È una responsabilità enorme e non sarai in grado di vincere ogni battaglia, pur avendo ragione. Ma sarai in grado di fare tutto ciò che è in tuo potere per migliorare la nostra società.

5. Agire in modo più consapevole

Conoscendo i tuoi diritti e le tue responsabilità come cittadino, sarai capace di agire nel modo più ragionevole possibile, mettendo in discussione leggi ingiuste e incoraggiando gli altri a lottare per i propri diritti e ad adempiere alle proprie responsabilità, indipendentemente dalla situazione in questione. Lo studio della giurisprudenza favorisce anche lo sviluppo di determinate abilità come la fiducia in sé stessi e una sana autostima. Con queste competenze sarai in grado di motivare le persone e assumere ruoli di leadership.

6. Conoscere la legge è utile

Studiare legge è importante in tanti modi nella nostra vita quotidiana. La legge si applica in tutte le nostre transazioni quotidiane, dall’acquisto del caffè mattutino alla negoziazione di un aumento di stipendio con il datore di lavoro. Quelle lezioni di diritto immobiliare diventeranno improvvisamente estremamente utili quando dovrai acquistare o affittare la tua prima proprietà!

Non vogliamo illuderti che conseguire la laurea in giurisprudenza non sia facile: gli standard sono elevati e la concorrenza spietata. Studiare legge è estremamente impegnativo e una vera sfida intellettuale, ma puoi rendere lo studio su misura delle tue esigenze e dei tuoi tempi conseguendo una laurea online.

Credits immagine: Depositphotos/AndrewLozovyi

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali