informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Vale la pena laurearsi in ingegneria? Cosa sapere prima di iscriverti

Commenti disabilitati su Vale la pena laurearsi in ingegneria? Cosa sapere prima di iscriverti Studiare a Caserta

Albert Einstein disse: “Gli scienziati indagano su ciò che già è; gli ingegneri creano ciò che non è mai stato”. È “scienza” descrivere la radiazione elettromagnetica, ma è “ingegneria” costruire una radio o una TV. Molte delle cosiddette “meraviglie della scienza moderna” sono davvero meraviglie dell’ingegneria moderna.

Non stupisce che le immatricolazioni in ingegneria non siano toccate da alcuna flessione, nonostante le difficoltà legate a questo tipo di percorso. Quelli che seguono sono i fattori di spinta principali per coloro che stanno pensando di studiare ingegneria.

Acquisizione di competenze trasferibili

È pur vero che l’ingegneria, in quanto combinazione di scienza e tecnologia, si concentra sulla progettazione di motori, macchine, strutture e sistemi elettrici, ma ciò non significa che il percorso di studio si limiti ai principi della matematica.

Durante il percorso accademico sarai in grado di sviluppare competenze trasferibili alla maggior parte dei settori, come il problem solving, il processo decisionale, la gestione dei progetti, il lavoro di squadra e le capacità comunicative.

Queste le competenze trasversali che potrai acquisire con l’ingegneria:

  • Pianificazione. Qualsiasi tipo di lavoro ti richiedere di eseguire un progetto in modo efficace. E ciò significa ottimizzare tempi e costi. Quindi, oltre a gestire il tuo tempo e pianificare il tuo lavoro, questo significa capire come bilanciare diverse esigenze, come costo, qualità e velocità.
  • Attenzione ai dettagli. In ingegneria questo aspetto è particolarmente importante, poiché un piccolo errore può avere conseguenze notevoli.
  • Comunicazione e lavoro di squadra. A prescindere dal corso che sceglierai, i tuoi studi ti porteranno a relazionarti con altri studenti su progetti pratici di varia durata. Dal momento che non puoi scegliere i tuoi compagni di corso (così come i tuoi colleghi), devi dimostrare la tua capacità di lavorare bene in team, necessaria per conseguire ottimi risultati.
  • Competenze informatiche. Anche al di fuori del ramo informatico, ti ritroverai ad utilizzare i computer per una gamma di applicazioni più ampia rispetto ad altri corsi. Anche se queste abilità non sono direttamente applicabili a un lavoro che ti interessa, dimostreranno la tua alfabetizzazione informatica e la tua capacità di apprendimento.

Apprendimento continuo

Il mercato tecnologico è in continua evoluzione quindi, in qualità di ingegnere, dovrai stare al passo con i cambiamenti. Ciò implica una vita di apprendimento continuo per adattarsi ai cambiamenti della società e del mondo naturale. I migliori ingegneri non sono mai soddisfatti del proprio livello di conoscenza, sono mossi da costante curiosità e vogliono indagare fino a fondo nei fenomeni.

Inoltre, emergono costantemente nuovi campi (nanotecnologia, biotecnologia, tecnologia dell’informazione e genetica sono esempi recenti), con molti problemi che richiedono che gli ingegneri lavorino, e quindi apprendano, oltre i confini standard delle discipline ingegneristiche.

Con il termine di apprendimento continuo non si intende necessariamente il conseguimento di ulteriori titoli di studio, ma anche corsi formativi, letture, la partecipazione a progetti stimolanti o l’adesione a un’organizzazione professionale.

Esposizione internazionale

Le materie tecniche e le competenze acquisibili con l’ingegneria sono applicabili in qualsiasi Paese e cultura in tutto il mondo. Questo potrebbe offrirti l’opportunità di esplorare il mondo, lavorare in team multiculturale e scambiare idee con ingegneri di aziende internazionali. La scelta di aprirsi al mercato internazionale rappresenta anche una preziosa opportunità per allacciare contatti internazionali nel settore e potenziare il networking.

Alto potenziale di reddito

Uno dei principali vantaggi dello studio dell’ingegneria riguarda la sicurezza finanziaria derivante dal lavorare come ingegnere. Gli stipendi iniziali per gli ingegneri sono tra i più alti previsti per qualsiasi tipo di lavoro.

Un ingegnere guadagna in media 38.000 euro lordi all’anno (circa 1.950 euro netti al mese), con una media che può oscillare da uno stipendio minimo di 17.000 € lordi all’anno, ad uno  stipendio massimo che può superare i 125.000 € lordi all’anno.

Su ciò ha molto peso l’esperienza e la formazione aggiuntiva. Un Ingegnere entry level (con meno di 3 anni di esperienza lavorativa) può aspettarsi uno stipendio medio complessivo di circa 27.000 € lordi all’anno. Un Ingegnere con 4-9 anni di esperienza, può avere uno stipendio medio di circa 42.000 €, mentre un Ingegnere senior con 10-20 anni di esperienza guadagna in media 68.000 €. Un Ingegnere a fine carriera con più di 20 anni di esperienza si può attendere una retribuzione media complessiva di 86.000 €.

Vale la pena diventare ingegnere?

Il comparto dei servizi professionali di ingegneria è quello che risente meno delle crisi socio economiche, tanto da essere alla continua ricerca di risorse.

Come dimostra il monitoraggio dei bandi di gara 2020 realizzato dalla Fondazione CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri, le aziende hanno investito oltre un miliardo e 600 mila euro nella ricerca di professionisti del settore.

Stando ai numeri riportati da UnionCamere, il triennio 2020-2023, comporterà una domanda di laureati in ingegneria tra 127mila e 136mila lavoratori. In particolar modo, il settore legato al Machine Learning e all’Intelligenza Artificiale sarà destinato a crescere nei prossimo anni, portando alla richiesta di ingegneri formati.

Diventare un ingegnere è un compito difficile, ma i vantaggi sono così tanti da offuscare i tanti sacrifici che ti aspettano durante il percorso. Se vuoi laurearti mantenendo la tua libertà lavorativa, puoi iscriverti alla Facoltà di Ingegneria a Caserta, che ti consente di conciliare studio ed impegni personali senza dover rinunciare a nulla.

Credits immagine: Depositphotos/belchonock

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali