informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare assicuratore: studi e opportunità

Commenti disabilitati su Come diventare assicuratore: studi e opportunità Studiare a Caserta

Stai cercando di scoprire come diventare assicuratore? Allora ecco una buona notizia per te: sei arrivato nel posto giusto. In questo articolo, infatti, scopriremo come diventare broker per lavorare nelle assicurazioni.

Che tu voglia diventare sub agente assicurativo, fare l’assicuratore come secondo lavoro, piuttosto che lavorare in assicurazione come impiegata o impiegato, all’interno di questa vera e propria guida sull’argomento, troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno. Da chi è e cosa fa un broker, quali sono le caratteristiche e i requisiti richiesti per svolgere questa professione e qual è il percorso di studi consigliato per acquisire i titoli e le competenze necessarie.

Vuoi saperne di più? Molto bene, allora non perdiamo tempo ed entriamo subito nel merito di come diventare assicuratore.

LEGGI ANCHE – Speculazione finanziaria: che cos’è e in che consiste.

Come diventare broker assicurativo: quello che devi sapere

Nei paragrafi che seguono, come detto, andremo dunque a scoprire qualcosa in più su questa professione e come diventare assicuratore. Buona lettura.

Assicuratore: definizione

Iniziamo questa nostra guida su come diventare assicuratore partendo dalle basi. Ovvero cercando di intenderci sul significato del termine.

Come specificato da Wikipedia, che cita a sua volta autorevoli fonti del settore:

«Il broker assicurativo è un professionista il cui compito è quello di mediare tra le compagnie di assicurazioni e i propri clienti o stakeholder, e ha generalmente lo scopo di reperire sul mercato le soluzioni assicurative rispondenti alle esigenze di coloro che si affidano al suo servizio. Solitamente, una rilevante forza contrattuale e una vasta offerta di servizi sono le sue caratteristiche salienti».

Per prendere parte ad una contrattazione del genere, pensiamo ad esempio come diventare assicuratore Allianz o agente assicurativo Generali.

La stessa fonte prosegue, spiegando anche che:

«Il servizio fornito prevede un’analisi preliminare del rischio da assicurare, allo scopo di fornire una copertura su misura, e la conseguente ricerca delle condizioni più idonee per il cliente/stakeholder, ricerca basata prevalentemente sulla conoscenza del mercato assicurativo (italiano ed estero) e la capacità di negoziare con le compagnie. Si occupa infine della gestione delle polizze assicurative stipulate: dalla negoziazione, alla disdetta, all’eventuale sinistro.

Per concludere, in merito a quanto guadagna un assicuratore, si legge che:

«È remunerato (sulla base di accordi di libera collaborazione) dalle compagnie, mediante provvigioni commisurate ai premi intermediati o in alternativa mediante una fee pagatagli direttamente dal Cliente».

Tutto chiaro fin qui? Allora fatte queste premesse, entriamo ancora di più nello specifico.

Come diventare broker assicurativo

Generalmente la professione di broker assicurativo viene esercitata attraverso due modalità. Ovvero autonomamente, attraverso un iter da espletare, o come lavoro dipendente, cioè lavorare nelle assicurazioni alle dipendenze di un’azienda di brokeraggio per cui non sono previsti particolari adempimenti.

La tipologia sotto forma di lavoro autonomo è regolamentata dai requisiti previsti dall’art. 110 del D.Lgs 209 del 2005 e dal Regolamento ISVAP n. 5 del 2006, che prevedono l’apertura della partita IVA e l’iscrizione al “Registro Unico elettronico degli Intermediari assicurativi e Riassicurativi” (RUI).

Quest’ultimo è suddiviso in cinque sezioni:

  1. Agenti assicurativi (sezione A);
  2. Broker (sezione B);
  3. Produttori diretti (sezione C);
  4. Banche, sim, intermediari finanziari e Poste Italiane (sezione D);
  5. Addetti all’attività d’intermediazione operanti per conto dell’intermediario iscritto nelle sezioni A, B e D, ma al di fuori dei suoi locali (sezione E).

L’ISVAP che abbiamo citato è l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo.

Come iscriversi alle diverse sezioni RUI

Nello specifico, per l’iscrizione alle prime due sezioni è previsto il superamento di un esame agente assicurativo di idoneità, il cui bando viene pubblicato sul sito dell’IVASS, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.

Mentre per potersi iscrivere alla Sezione B del RUI è necessario essere in possesso di cinque requisiti:

  1. Avere la sede legale in Italia;
  2. Non essere assoggettata a procedure di fallimento, concordato preventivo, amministrazione straordinaria o liquidazione coatta amministrativa;
  3. Non essere sottoposta ai divieti e decadenze previste dalla normativa antimafia;
  4. Avere affidato la responsabilità dell’attività di intermediazione ad almeno una persona fisica iscritta nella sezione del registro al quale la medesima chiede l’iscrizione. Nelle società iscritte nella sezione del registro di cui all’articolo 109, comma 2, lettera b), il rappresentante legale e, ove nominati, l’amministratore delegato e il direttore generale devono essere iscritti nella medesima sezione del registro;
  5. Avere stipulato la polizza di assicurazione della responsabilità civile professionale di cui all’articolo 110, comma 3, per l’attività di intermediazione svolta dalla società, dalle persone fisiche di cui al comma 2, nonché per i danni arrecati da negligenze, errori professionali e infedeltà dei dipendenti, dei collaboratori o delle persone del cui operato deve rispondere a norma di legge.

Cosa studiare per diventare broker

Come diventare assicuratore senza un adeguato percorso di studi alle spalle? Sarebbe impensabile. In quanto per svolgere un’attività del genere occorre avere delle competenze specifiche dei titoli spendibili in questo settore.

Fortunatamente Unicusano rappresenta un’eccellenza in questo settore. Fra le laurea consigliate, certamente spiccano le lauree in Giurisprudenza ed Economia aziendale e management e un master come quello in Economia e diritto dei mercati finanziari. Ma questi sono solo alcuni dei nostri corsi che potrebbero fare al caso tuo. Per consultare la lista competa ti consigliamo di visitare l’area di didattica del sito Unicusano.it.

E con questo, almeno per  il momento, è tutto. La nostra guida su come diventare assicuratore adesso è davvero completa.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali