informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fa il museologo: info e approfondimenti

Commenti disabilitati su Cosa fa il museologo: info e approfondimenti Studiare a Caserta

Ami storia, arte e cultura e vorresti sapere cosa fa il museologo e come diventarlo?

Dopo averti già guidato tra le biblioteche di Caserta, in questo articolo ti suggeriremo come raggiungere i tuoi obiettivi professionali, dandoti tutte le info utili su questo ambito. Perché la tua è davvero una bella passione, ma per farne un lavoro hai bisogno di studiare e possedere le giuste competenze.

In questo articolo ti guideremo alla scoperta della differenza tra museologo e museografo e ti sveleremo i migliori studi da fare per avere successo nel settore

Vuoi saperne di più? Allora entriamo subito nel merito di cosa fa il museologo.

Domande di museologia: le risposte che cerchi

Cosa significa museologia? Si tratta di un sinomimo di museografia? E come fare per operare in questo settore? Nei prossimi paragrafi troverai tutte le risposte che cerchi, a queste e altre domande, compresi tutti gli elementi di museologia e museografia utili a soddisfare le tue necessità. Buona lettura.

Museologia e museografia: definizione e differenza

Iniziamo a capire cosa fa il museologo partendo dal significato del termine.

La definizione di museologia Treccani spiega che:

«La museologia è la disciplina rivolta a ogni aspetto della vita del museo, al suo funzionamento e alle sue finalità. Il dibattito sulla funzione e sul contenuto dei musei, sulle modalità della progettazione e sull’impatto di questa sul territorio ha avuto un incremento negli ultimi anni del Novecento, anche in rapporto all’accresciuto interesse sia verso le scienze sociali e le teorie sulla comunicazione, sia verso i benefici economici che la presenza di un museo può comportare per l’ente che lo gestisce e il territorio che lo ospita. Le nuove metodologie nel campo della museologia trovano spazio nell’attività di istituti di ricerca e organismi internazionali, come l’ICOM, che affrontano problematiche comuni ai diversi settori della conservazione».

La stessa enciclopedia specifica anche che:

«Il termine museologia ha un significato più ampio di museografia (o museotecnica), tecnica che si occupa della costruzione e sistemazione dei musei. Fanno parte della museografia moderna lo studio dei problemi architettonici e della progettazione degli edifici, e quelli inerenti all’ordinamento scientifico, didattico delle collezioni, agli impianti tecnici e all’organizzazione dei musei».

Un museologo è dunque uno studioso o un esperto di museologia. Ma come si ottiene tale qualifica? Andiamo subito a scoprirlo nel prossimo paragrafo.

Corsi e master museologia consigliati

Se adesso hai più chiaro cosa fa il museologo e vuoi perseguire questa carriera, devi sapere che ci sono dei corsi specifici erogati da Unicusano che possono fare decisamente al caso tuo.

  1. Master di I livello in Museologia, gestione e valorizzazione dei Beni Culturali. Corso in grado di farti scoprire e affinare l’utilizzo delle tecnologie applicate in ambito museale, assimilare concetti teorici, ma anche pratiche organizzative concrete. L’ideale per far sbocciare o consolidare la tua personale carriera professionale all’interno di questo bellissimo settore;
  2. Corso di Perfezionamento e aggiornamento in Curatore Museale. Finalizzato a condurti verso gli sbocchi lavorativi relativi a impieghi nei settori della progettazione museale, dell’organizzazione e dell’allestimento di collezioni temporanee o permanenti;
  3. Master di I livello in Arts Communication – L’arte di comunicare l’arte. Anche l’ambito della comunicazione ha ormai assunto un ruolo importante nel mondo della promozione dell’arte e della cultura. Se sei interessato a trovare un’occupazione nell’ambito creativo della gestione di beni culturali, come in uffici stampa o agenzie di comunicazione focalizzate su questo settore, ad organizzare piccole mostre ed eventi correlati, questo corso è davvero perfetto.

Questi sono i corsi museologia più utili a capire cosa fa il museologo e come diventarlo. Quelli più attinenti alle professioni direttamente collegate al settore. Ma di corsi che potrebbero avere a che fare con professioni e mestieri collaterali, ce ne sono ancora tanti altri.

Per scoprirli tutti, ti consigliamo di dare un’occhiata all’elenco completo dell’offerta dei corsi di laurea e dei master di Unicusano a Caserta e nel resto d’Italia.

Insomma, non occorre cercare un manuale di museologia pdf, ma trovare il corso giusto per le tue esigenze.

Offerte di lavoro: le posizioni più richieste nei Musei

Ora che abbiamo chiarito cosa fa il museologo e quali studi fare per diventarlo, andiamo a scoprire quali sono le figure professionali più richieste per lavorare all’intero dei musei. Come abbiamo già accennato, esistono lavori strettamente legati alla materia e altre che svolgono ruoli comunque necessari per garantire il funzionamento dei musei. Tra questi, possiamo distinguere, ad esempio, dodici tra le posizioni più ricercate:

  1. Addetti alla progettazione e agli allestimenti di spazi museali e mostre.
  2. Archivisti;
  3. Restauratori;
  4. Educatori museali;
  5. Responsabili bibliotecari;
  6. Personale di accoglienza e rapporto con il pubblico;
  7. Operatori addetti alla biglietteria;
  8. Responsabili amministrativi;
  9. Personale di segreteria;
  10. Addetti stampa;
  11. Web master;
  12. Addetti alla sicurezza.

Generalmente, per lavorare nei musei pubblici occorre superare dei concorsi, mentre le regole di ingaggio riguardanti i musei privati possono essere differenti. Vale la pena tenere d’occhio gli annunci in merito. E poi ci sono le tante possibilità offerte dalle possibili collaborazioni con organizzazioni e Fondazioni di varia natura.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali