informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come studiare ragioneria generale: i consigli da seguire

Commenti disabilitati su Come studiare ragioneria generale: i consigli da seguire Studiare a Caserta

Ti stai chiedendo come studiare ragioneria generale? Se questa materia ti spaventa a tal punto da essere per te un ostacolo insormontabile, ti invitiamo a prenderti qualche minuto per leggere questa nostra guida.

L’esame di ragioneria richiede grande impegno, studio e applicazione, ed è per questo che vogliamo darti dei consigli semplici ma utili su come studiare ragioneria, uno degli esami che identifica il filone economico di studio.

Partiamo da una considerazione: alla base della ragioneria troviamo la contabilità, ovvero l’insieme dei processi tesi a registrare, classificare, analizzare e fare report sull’andamento dell’attività economica e patrimoniale di società o di partite iva.

LEGGI ANCHE – Che cos’è il tasso di interesse in macroeconomia?

Una materia complessa ma non impossibile

Sebbene sia una materia complessa, non devi perdere la speranza. L’esame di ragioneria può essere complicato da preparare a causa delle numerose nozioni che devi imparare. Di seguito vogliamo offrirti alcuni accorgimenti su come studiare ragioneria. Sei pronto? Partiamo.

LEGGI ANCHE – Speculazione finanziaria: che cos’è e in che consiste.

Ma cos’è la ragioneria?

Per rispondere in maniera soddisfacente a questa domanda, e dunque comprendere come studiare ragioneria generale, abbiamo deciso di utilizzare la definizione di ragioneria offertaci dalla Treccani, che la definisce come:

“Disciplina che studia ed enuncia principi e norme generali di controllo economico sulla gestione delle aziende e che rappresenta lo strumento necessario per raccogliere, mediante l’osservazione quantitativa, la storia delle condizioni di esistenza e delle manifestazioni di vita delle aziende stesse”.

Quando parliamo di ragioneria, è indispensabile citare altri due termini particolarmente importanti e strettamente connessi:

  • Contabilità, ovvero il sistema di scritture contabili, nonché gli studi che di tali scritture si occupano. Rappresenta un ramo della ragioneria e storicamente ha coinvolto processi dei quali si possono registrare, classificare, ricapitolare, interpretare e comunicare informazioni finanziarie riguardo al commercio;
  • Partita doppia, che in ragioneria rappresenta il metodo di scrittura contabile con cui ogni operazione, che comporta variazioni della composizione o del livello del reddito o del patrimonio, viene registrata nelle sezioni opposte di uno o più conti. La naturale evoluzione della partita doppia, consentita grazie allo sviluppo delle tecnologie informatiche, è la partita doppia finanziaria, che permette di rilevare anche la componente finanziaria delle rilevazioni contabili.

Unicusano, da sempre vicina agli studenti, propone diversi corsi di studio e master nell’area economico-giuridica in cui potrai affrontare l’argomento di cui stiamo parlando, ed è per questo che ti invitiamo a visitare la nostra pagina per ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno. Tra le tante possibilità, ti proponiamo il corso di laurea triennale in Economia, che ha l’obiettivo di offrirti nuove conoscenze e reali competenze in campo economico, aziendale e giuridico. Il corso di studi in Economia aziendale e Management è fruibile online o eventualmente presso il Campus Unicusano.

LEGGI ANCHE – Come diventare broker: studi e opportunità.

I consigli da seguire

Ogni esame universitario ha le sue difficoltà, per cui è necessario individuare un metodo di studio efficace ed idoneo per poterle superare. Ecco dunque che per l’esame di ragioneria vogliamo offrirti alcuni consigli che, se attentamente applicati, potranno aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. Come studiare ragioneria generale? Vediamoli insieme.

  • Impara la terminologia. Per comprendere bene una materia devi necessariamente conoscerne la terminologia. Questo accorgimento vale anche per l’esame di ragioneria. Prima riuscirai ad entrare in contatto e a fare tuoi i termini chiave come conto economico, stato patrimoniale, bilancio, partita doppia etc e prima riuscirai a capire il senso profondo di ciò che studi e sarai in grado di assimilarlo;
  • Fai tanti esercizi. Come avrai intuito stiamo parlando di un esame che richiede grande dimestichezza col calcolo e dunque con gli esercizi. Ed è per questo che ti consigliamo di svolgere gli esercizi esempio così da avere un riscontro ed una spiegazione ai tuoi eventuali errori. Solo esercitandoti avrai la possibilità di superare l’esame di ragioneria. Sfrutta le potenzialità offerte dalla rete e cerca materiale sempre diverso, concentrandoti su quegli esercizi che testano la tua capacità di ragionamento, le regole della partita doppia e delle varie operazioni economiche;
  • Ripeti la teoria e mettila in pratica. Esercitati nella ripetizione ad alta voce perché, come abbiamo già detto prima, in questa materia la parte teorica, ovvero i regolamenti e la terminologia, è importante quanto la parte pratica, composta da problemi e gli esercizi. Ricorda che il tempo dedicato alla ripetizione non deve assolutamente mancare, ma anzi deve essere sfruttata per permetterti di superare ogni dubbio o incertezza;
  • Lavora in gruppo. Se hai difficoltà nello svolgere gli esercizi, fatti aiutare dai tuoi colleghi. Riunendovi in gruppo avrete modo di confrontarvi, di scambiarvi idee e di superare ogni difficoltà.

Conclusioni

L’impegno e la costanza nello studio sono elementi imprescindibili per poter superare ogni esame universitario, così come studiare ragioneria generale. E questo vale sicuramente anche per l’esame di ragioneria. Siamo convinti che grazie ai nostri consigli, potrai raggiungere i risultati sperati.

Adesso che hai capito come studiare ragioneria generale non ti resta che rimboccarti le maniche e metterti al lavoro. Da parte nostra un grande in bocca al lupo per i tuoi studi. Ti aspettiamo al prossimo appuntamento.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali