informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Geografia del turismo: che cos’è e come si studia

Commenti disabilitati su Geografia del turismo: che cos’è e come si studia Studiare a Caserta

Ami viaggiare oppure sei un appassionato di politica ed economia alla ricerca di informazioni sulla geografia del turismo?

Allora hai trovato l’articolo che fa per te. Che tu sia un semplice curioso, un operatore turistico, uno studioso della terra, un tecnico o un amministratore, aumentare le tue conoscenze su questa tematica può esserti molto utile per un’infinità di ragioni. Come diventare assessore al turismo, se hai intrapreso l’attività politica, oppure semplicemente per conoscere quali sono le mete turistiche più affollate se sei un viaggiatore.

In questo modo potrai imparare a prenotare i tuoi viaggi per tempo e nella stagione più favorevole alle tue esigenze, avere modo di documentarsi si usi, costumi, tradizioni o alimentazione. Avendo così la possibilità di studiare il menu pasquale o natalizio tipico, ad esempio, visto che magari non coincide con cosa mangiare a Caserta. Ma soprattutto poter riconoscere quali sono i luoghi più ambiti se cerchi un po’ di compagnia, o quelli in cui l’affluenza turistica è più limitata se vuoi rilassarti in un contesto più calmo e meno affollato.

Ma soprattutto, questa materia è importante per chi insegna materie affini.

Insomma: ti sei incuriosito? Allora non perdiamo tempo e andiamo subito a scoprire cos’è la geografia del turismo, a cosa può esserti utile e come si studia.

Geografia turistica: tutto quello che devi sapere

Nei prossimi paragrafi andremo dunque a di rispondere alla domanda “geografia del turismo, cose’è?” cercando di darne una definizione esaustiva. Andando poi ad approfondire quali libri leggere o quali studi intraprendere per capirne di più o specializzarsi in questo ambito. A proposito di turismo: pronto a partire? Allora buona lettura.

Definizione di geografia turistica

Sappiamo cos’è la geografia e cos’è il turismo. Ma esattamente cosa si intende per geografia del turismo? Facciamo subito un esempio.

Geografia del turismo definizione Wikipedia:

 «È una branca della geografia economica che studia regioni in cui c’è una grande affluenza turistica. L’economia turistica è determinante nella formazione del reddito di molti paesi (come per la Grecia o la Tunisia), per altri è una discreta fonte di guadagno (come per Italia, Francia e Spagna), mentre per altri rappresenta un deficit elevato (come per la Germania).

Il flusso turistico principale è quello tra paesi sviluppati, mentre il flusso turistico dai paesi ricchi verso il sud del mondo non rappresenta che il 15% del totale (quello in verso opposto non supera il 10%).

L’area mediterranea dell’Europa è la destinazione più favorita a livello globale. Tra le regioni meno sviluppate, sono più favorite quelle vicine ai paesi più ricchi (come l’area messicano-caraibica). Secondo le statistiche dell’Eurostat la Germania nel 2008 è il primo paese in Europa per arrivi turistici. La Germania ha un importante turismo congressuale e di lavoro, oltre che artistico e paesaggistico».

Tali studi, dunque, sono fondamentali ad esempio per individuare le aree maggiormente turistiche di determinate aree geografiche, quali città attraggono un maggior flusso di visitatori e perché, se si tratta di un tipo di turismo stagionale e quanto questo incida sulla popolazione del territorio.

turismo sostenibileOltre a comprendere e disciplinare l’impatto economico del turismo in una determinata città e come questo condiziona i rapporti economici e funzionali con la propria regione di riferimento. Oppure se magari si tratta di un enclave (significato letterale chiudere con una chiave”), cioè una regione interamente compresa all’interno di uno Paese, che però appartiene ed è governata da un altro Stato.

Tutte informazioni fondamentali per lo sviluppo di un turismo sostenibile.

Dalla laurea in geografia al master

Per formarsi correttamente nell’ambito della Geografia del Turismo, una laurea generica in geografia potrebbe non bastare. Quello che ti consigliamo di fare è di specializzarti attraverso un Master di I livello in Strumenti didattici per l’insegnamento della geografia.

Questo perché esso è in gradi di fornirti le corrette e necessarie basi metodologiche e conoscitive specifiche funzionali allo svolgimento di effettive attività di lavoro in questo settore. Inoltre abbina alla geografia del turismo vera e propria una vasta gamma di argomenti collaterali e complementari come:

  1. Cartografia;
  2. Geografia economica, urbana e culturale;
  3. Geopolitica;
  4. Rapporti tra uomo e ambiente;
  5. Analisi della popolazione con particolare riguardo ai flussi migratori.

Il tutto attraverso un giusto mix tra strumenti teorici e conoscenze pratiche. Un corso perfetto anche e soprattutto per accrescere e aggiornare le competenze e la professionalità di chi si occupa dell’insegnamento di materie geografiche o se ne occupa in contesti tecnici, economici, scientifici, ma anche politici. Viene infatti considerato particolarmente afferente alla Facoltà di Scienze Politiche.

E poi il marchio di fabbrica Unicusano: lezioni video e materiale per la formazione a distanza (FAD) appositamente predisposto. Grazie al nostro servizio di erogazione dei master e-learning, avrai una piattaforma riservata e personale dove poter seguire le lezioni quando vuoi e da dove vuoi, oltre a poterle rivedere tutte le volte che ne hai bisogno senza alcun limite di visualizzazione. Mantenendo allo stesso tempo un’offerta formativa di qualità, garantita dall’alto profilo di docenti ed esperti del settore che gestiscono il corso.

E con questo si conclude la nostra guida sulla geografia turistica. Non ci rimane che augurarti buono studio e, magari, buone vacanze.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali