informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Menu pasquale semplice: ecco i piatti da mettere a tavola

Commenti disabilitati su Menu pasquale semplice: ecco i piatti da mettere a tavola Studiare a Caserta

Sei alla ricerca di un menu pasquale semplice da preparare e portare a tavola per la festa della Resurrezione?

Così come ti abbiamo suggerito i migliori film da vedere a Natale o i temi Carnevale più simpatici e divertenti per le tue feste in maschera, non potevamo di certo abbandonarti a ridosso di quest’altra importante ricorrenza.

Ecco perché in questo articolo troverai le più buone ricette per Pasqua semplici da preparare: dai piatti più tradizionali a quelli più innovativi, dagli antipasti ai dolci, passando per primi, secondi e contorni.

Se invece preferisci ordinare un menù di pasqua bello e pronto in qualche ristorante o pasticceria, ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra guida sui locali low cost per mangiare a Caserta in ogni occasione.

Curioso di saperne di più? Allora andiamo subito a conoscere le migliori pietanze per rendere il tuo pranzo di Pasqua indimenticabile e in linea con ciò che la tradizione richiede, pur concedendoti di sperimentare nuove idee e combinazioni.

Pranzo di Pasqua: ricette tradizionali e non solo

Così come insegna il menu di Pasqua giallo zafferano, il segreto per non passare tutta la giornata ai fornelli e non rischiare di fare brutta figura, è sempre calcolare quanti ospiti si hanno a tavola e cercare di conoscere i loro gusti. Per una tavolata piena di persone, ad esempio, può essere più conveniente scegliere lasagne, timballi, cannelloni e arrosti, a differenza dei risotti. Questi ultimi, infatti, necessitano di cotture e tempistiche molto precise e a volte lunghe. Ma adesso cerchiamo di costruire insieme un menu pasquale semplice portata dopo portata.

Antipasti di Pasqua

ricette per pasquaUn menu pasquale semplice non può fare a meno degli antipasti. Sia perché la tradizione italiana e campana sono ricche di prodotti di prima qualità, ma anche perché non necessitano di grandi preparazioni e portano certamente colore e sostanza.

In Campania e non solo, due grandi classici antipasti pasquali sono la Pastiera e il Casatiello dolce. Questi, oltre ad essere di una bontà unica, assumono anche un forte valore simbolico.

Non a caso moltissime ricette di Pasqua campane prevedono elementi come il grano, come emblema di vita, prosperità e rinascita.

Altri 10 antipasti pasquali veloci provenienti da tutta Italia, da portare a tavola il giorno della Resurrezione o da cui partire per sviluppare idee pranzi più completi, possono essere:

  1. Torte rustiche come la Pizzachiena di Pellezzano, proveniente dal salernitano;
  2. Uova Primavera, ovvero uova bollite private del tuorlo e farcite con ripieni differenti e colorati, oppure alla greca;
  3. Salumi come il salame corallino tipico romano;
  4. Capesante gratinate;
  5. Pizza di Pasqua dolce o salata;
  6. Torta Pasqualina di sfoglie di pasta sottili e farcita con uova, ricotta, erbette o spinaci;
  7. Piconi marchigiani (ravioli salati) a base di uova e formaggio;
  8. Taralli zenzero e curcuma;
  9. Frittata con i carciofi;
  10. Voul au vent ripieni con spuma di prosciutto.

Che ne dici: inizi a sentire un certo languorino? Eppure questo è solo l’inizio.

Primi piatti pasquali

Dopo averti proposto una lunga serie di antipasti veloci, è ora di pensare a come far proseguire il tuo menu pasquale semplice con la portata principale: il primo piatto.

Le lasagne sono un grande classico di ogni pranzo pasquale che si rispetti. Se ti affidi al loro, vai quasi sempre sul sicuro, ma se non hai il modo o il tempo per prepararle secondo la più classica delle ricette, puoi escogitare qualche piccola variante in grado di farti risparmiare tempo e fatica, pur mantenendo un ottimo risultato in termini di bontà e di gusto.

Come fare? Ad esempio sfruttando un altro importante prodotto molto utilizzato in cucina per pasqua: il carciofo. Niente ragù, specialmente se il tempo stinge, ma solo besciamella, sfoglia all’uovo e, appunto, carciofi.

In alternativa, ecco altri 6 piatti davvero adatti per l’occasione possono essere anche:

  1. Fettuccine con gamberi e asparagi;
  2. Cannelloni con carne;
  3. Tagliatelle ai funghi senza panna;
  4. Pasta radicchio e salsiccia;
  5. Gramigna con salsiccia, zucchine e pecorino;
  6. Tortelloni ripieni di coniglio e patate con porcini e salvia.

icette pasquali di primi piatti gustosi e facili da preparare. Insomma: da non perdere assolutamente.

Secondi piatti per Pasqua

Eccoci quasi giunti alla conclusione della guida Unicusano al menu pasquale semplice. Ma un pranzo della Resurrezione che si rispetti non può non essere completo. E per essere tale, dopo un buon antipasto e un primo, deve assolutamente seguire un secondo piatto altrettanto degno. Magari accompagnato da un bel bicchiere di vino e subito prima di un dolce a conclusione del pasto.

L’agnello è certamente il secondo di carne per antonomasia, un vero e proprio sinonimo di pranzo di Pasqua. Se non vuoi farne a meno, il metodo più veloce e semplice per cucinarlo è quello di farlo arrosto. E cosa fare come contorni per agnello al forno? Le patate naturalmente.

Nel caso in cui non volessi (o non potessi) utilizzare il forno, una buona idea, pratica e rapida, può essere quella di preparare dei bocconcini in padella, magari al limone. Una chicca da menu di Pasqua ristoranti in stile gourmet.

Non rimane che un ultima avvertenza: non dimenticare le uova di pasqua. Nessun menu pasquale semplice o complesso che sia può farne a meno.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali