informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Romanzi distopici: 10 titoli da leggere assolutamente

Commenti disabilitati su Romanzi distopici: 10 titoli da leggere assolutamente Studiare a Caserta

Ami i romanzi distopici, le letture fantapolitiche e un po’ complottistiche?

Forse sono generi un po’ di nicchia, ma nelle varie Biblioteche di Caserta, tra un testo istituzionale e i libri sulle saghe fantasy, potresti trovarne qualche esemplare davvero interessante. In alternativa potresti sempre fare ricorso alla sconfinate risorse della rete, affidandoti ad un’app per leggere libri, scaricandoli direttamente in formato digitale per il tuo smartphone, tablet, pc o e-book.

Ma come scegliere quali libri distopici leggere?

In questo articolo ti guideremo passo dopo passo a comprendere meglio questo genere letterario, fino a suggerirti dieci opere da non perdere.

Curioso di saperne di più e di conoscere la nostra top ten? Allora non perderti i prossimi paragrafi. E ricorda la differenza tra libri utopici e distopici.

Infatti, pur premettendo che spesso e volentieri la differenza fra i due termini dipende dal punto di vista del singolo autore, possiamo affermare che distopia è l’esatto opposto di utopia, in quanto il primo definisce un luogo del tutto spiacevole e indesiderabile.

Cos’è un romanzo distopico e quali leggere

Il nostro intento è dunque quello di illustrarti nel dettaglio quali caratteristiche rendono dei racconti distopici e quali sono i migliori libri da leggere in questo ambito. Informazioni che potrebbero anche esserti di inspirazione su come scrivere un romanzo distopico tu stesso. Perché no? Se ti piace scrivere e inventare storie, infatti, questo mondo è davvero affascinante. Ma prima di tutto devi sapere che esistono due filoni principali riguardanti questo genere letterario: la fantapolitica antitotalitaria da una parte, i libri apocalittici e fantascientifici dall’altra.

Narrativa distopica antitotalitaria

Fatta questa distinzione, iniziamo subito a conoscere i dieci romanzi distopici da non perdere. Partendo dalle storie fantapolitiche e antitotalitarie.

  1. Noi (Мы, 1921) di Evgenij Ivanovič Zamjatin. Si tratta di uno dei primi romanzi distopici moderni, una critica satirica e ambientata nel futuro nei confronti del conformismo sovietico del Novecento;
  2. Il mondo nuovo (Brave New World, 1932) di Aldous Huxley. Un libro che anticipa i temi dello sviluppo delle tecnologie della riproduzione, l’eugenetica e il controllo mentale, usati per forgiare un nuovo modello di società;
  3. 1984 (Nineteen Eighty-Four, 1949) di George Orwell. Conosciuto anche come Grande Fratello, ovvero il capo del partito unico e onnipotente dell’Inghilterra socialista descritta dall’autore. Un leader che nessuno ha mai visto e che presenta caratteristiche comuni sia ad Hitler che a Stalin;
  4. Arancia Meccanica (A Clockwork Orange, 1962) di Anthony Burgess. Ambientato in un futuro distopico, il romanzo racconta le bravate di Alex e i membri della sua banda, che compiono rapine e atti di violenza per puro divertimento, prima di finire a fare la cavia per il sistema di rieducazione carcerario;
  5. Il racconto dell’ancella (The Handmaid’s Tale, 1985) di Margaret Atwood. Uno dei tanti romanzi contemporanei distopici che ha ispirato adattamenti cinematografici o televisivi. La storia è ambientata alla fine del XX secolo, periodo nel quale regna il caos a causa della crescita inchiodata allo zero, delle rivolte dilaganti e dell’alto inquinamento chimico e radioattivo. In questo scenario si afferma negli USA una teocrazia totalitaria che porta alla sottomissione della donna e del corpo femminile;
  6. Sottomissione (Soumission, 2015) di Michel Houellebecq. Narra di una Francia divenuta un regime islamico, in cui la religione sottomette la cultura e l’identità. Tra i più attesi libri distopici in uscita nel 2015, il caso ha voluto che venisse pubblicato lo stesso giorno della strage di Charlie Hebdo.

Romanzi apocalittici e fantascientifici

Con questi primi sei titoli abbiamo già svelato più della metà della nostra top ten. In questo paragrafo parleremo invece della fantascienza distopica. Proprio in questa categoria pescheremo i quattro testi che mancano ancora all’appello per completare la nostra accurata selezione.

Scopriamo quindi subito quali sono i migliori libri di fantascienza che possono essere considerati romanzi distopici.

  1. Fahrenheit 451 (Gli anni della Fenice, 1953) di Ray Bradbury. Uno dei romanzi distopici più amati e letti di sempre. Ambientato in un mondo dominato dall’immagine e nel quale leggere è considerato un reato, al punto che delle apposite squadre speciali danno alle fiamme tutti i libri esistenti e le case di chi li possiede;
  2. La strada (2006) di Cormac McCarthy. In un mondo devastato da una guerra nucleare e in preda a bande di disperati e banditi, un padre con il suo bambino camminano verso una salvezza lontana, ma nella speranza che sia ancora possibile;
  3. Hunger Games (The Hunger Games, 2008) di Suzanne Collins. Primo libro di una trilogia che precede La Ragazza di Fuoco e Il Canto della Rivolta. Tre libri che hanno ispirato anche dei film. Gli Hunger Games altro non sono che dei reality show che vedono come protagonisti dei ragazzi tra 12 e 18 anni. Come si vince? Piacendo al pubblico e uccidendo gli avversari;
  4. Divergent (2011) di Veronica Roth. Libri simili a Divergent ce ne sono davvero pochi, anche se da inizio ad una saga (insieme a Insurgent, Allegiant e Four). Racconta un’umanità organizzata molto rigidamente in caste di mestieri e dove il futuro degli adolescenti viene deciso in base a test attitudinali e forme di addestramento alle quali sono sottoposti.

Ed ecco svelati i libri post apocalittici e fantascientifici che completano la carrellata di romanzi distopici selezionati per te da Unicusano. Buona lettura.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali