informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fare ad Halloween: idee e consigli per la tua serata

Commenti disabilitati su Cosa fare ad Halloween: idee e consigli per la tua serata Studiare a Caserta

Sei alla ricerca di idee su cosa fare ad Halloween? Non preoccuparti: sei nel posto giusto.

In questo articolo, infatti, vogliamo offrirti una vera e propria guida sulle usanze, le tradizioni e le migliori attività che puoi svolgere per passare una perfetta serata a tema per celebrare una ricorrenza tanto macabra quando affascinante e divertente, capace di ispirare saghe fantasy e storie horror, racconti fantastici e film da vedere anche a Natale come Nightmare Before Christmas, che si muove in parallelo tra le due feste.

Una cosa è certa: non manca sicuramente cosa fare ad Halloween. Vuoi sapere a cosa ci riferiamo? Allora non perdiamo tempo e andiamo subito a vedere cosa fare, come vestirsi e cosa mangiare a Caserta (e non solo) tra il 31 ottobre e il primo di novembre.

Feste Halloween: dove andare o come organizzarle

Cosa fare se volessi organizzare una giornata o una serata a tema con i tuoi amici? Nei paragrafi che seguono cercheremo di darti dei consigli su cosa fare ad Halloween: come vestirsi per distinguersi dai temi carnevale, cosa preparare per cena, quali film vedere o dove andare ad Halloween. Buona lettura.

Come vestirsi per Halloween

La prima cosa di cui avete bisogno è un costume. Tra i più classici, troviamo gli intramontabili:

  1. Zombie;
  2. Strega o stregone;
  3. Diavolo;
  4. Vampiro (sopratutto Dracula);
  5. Vamp sexy;
  6. Scheletro;
  7. Pirata;
  8. Infermiera;
  9. Gatto;
  10. Fata;
  11. Fantasma;
  12. Zucca.

Ma anche personaggi più specifici, ispirati al cinema, come:

  1. Black Mamba di Kill Bill;
  2. Cat Woman;
  3. Alex di Arancia Meccanica;
  4. I personaggi di Suicide Squad;
  5. Victoria Everglot, La sposa cadavere;
  6. Mercoledì della Famiglia Addams.

Se invece hai bisogno di un travestimento di coppia, per te e il tuo partner, un amico o un’amica speciale, ci sono quattro soluzione che spiccano sulle altre:

  1. Morticia e Gomez Addams;
  2. Alice e il Bianconiglio;
  3. Coppia di scheletri;
  4. Superman e Wonder Woman.

Un’idea molto carina può essere quella di utilizzare delle lenti a contatto particolarmente colorate, oppure una soltanto di colore diverso dal tuo naturale, in modo da dare un’effetto particolare rendendo le tue pupille di colore diverso fra loro.

E poi ci sono gli addobbi. Cerca di arricchire la casa, o il locale in cui passare la serata, con le classiche cose di Halloween: zucche, ragnatele, ragni giganti, scheletri, candele, e chi più ne ha più ne metta. Il tutto, preferibilmente di colore arancione e nero, due classici colori di questa ricorrenza.

Cena di Halloween: idee per un menù da paura

Cosa fare ad Halloween se si vuole invitare qualcuno a cena per passare una serata insieme?

Ecco alcune idee da cui poter prendere spunto per un menù perfetto, con ricette consigliate per te:

  1. Bruschetta con polpa di zucca e pancetta affumicata per antipasto;
  2. Muffin di zucca;
  3. Gnocchi con polpa di zucca;
  4. Tortelli di zucca;
  5. Assaggi di riso nero, galvanico e rughetta;
  6. Sformato di carote;
  7. Vellutata di zucca e gorgonzola;
  8. Cheesecake di zucca gialla;
  9. Cupcakes più zuccherosi possibile e decorati a tema;
  10. Biscotti a forma di ragnatela, strega, teschio o fantasma.

Come puoi notare, l’ingrediente chiave è, naturalmente, la zucca.

Scherzi da fare ad Halloween

feste halloweenFin qui abbiamo parlato dei costumi, degli addobbi e della cena. Ma non esiste serata Halloween che si rispetti senza scherzi spaventosi.

Anche perché: cosa fare ad Halloween se non cercare di spaventare gli altri? Uno scherzo molto divertente è quello di travestirsi in modo da sembrare una statua o comunque un oggetto inanimato, magari vicino a qualche vassoio di dolci, e poi scattare all’improvviso verso chi si avvicina. Oppure sbucare fuori dal nulla come un fantasma, disseminare delle trappole, dei topi finti per casa o degli insetti giganti per casa. Ma anche programmare la diffusione audio di strani rumori in casa, magari mentre stai raccontando una storia di fantasmi a luce spenta.

Se hai un giardino puoi sotterrare un manichino nel terreno e lasciare fuori solo una piccola parte di esso, cercando di fare in modo di farlo notare o ritrovare all’improvviso ad un amico. In alternativa puoi nascondere solo la testa o uno scheletro in una stanza, come il bagno o un ripostiglio, ma anche l’armadio o nel frigorifero, ponendo tutto in modo che possa cadere appena qualche malcapitato dovesse entrarci. Per non parlare dei denti finti, ma soprattutto del sangue artificiale che puoi riversarti addosso o con il quale puoi fare scritte spaventose su uno specchio mentre gli altri sono distratti.

Festa Halloween bambini

Non solo festa a tema per adulti. Perché questa giornata rappresenta anche, se non soprattutto, la festa di Halloween per bambini. Sono loro, infatti, quelli che bussano alle porte e suonano i campanelli dei vicina al ritornello di “dolcetto o scherzetto?”. Gli stessi che non possono assolutamente mancare, insieme ai giochi di Halloween per bambini, in una serata per passare questa festa con dei pargoli o ragazzini molto giovani.

Alcune buone idee, in questo senso, possono essere: il gioco della pignatta, una caccia al tesoro attraverso un percorso pauroso e degli addobbi a tema. Ma quello che non può mancare è qualche racconto di paura a luci spente e magari con una sola torcia ad illuminare il volto di chi narra la storia. Ma senza esagerare: non bisogna mai traumatizzare i bambini, ma solo farli divertire un po’ in maniera un po’ diversa rispetto al solito e dargli un po’ di coraggio.

Film su Halloween: ecco quali vedere

Per concludere la serata, e la guida Unicusano su cosa fare ad Halloween, non può mancare la visione di un film a tema. La filmografia in questo campo, del resto, non è certo scarna di alternative. Si va dai cartoni animati e i film di animazione agli horror movie.

Nelle prime due categorie può rientrare Nightmare Before Christmas, un capolavoro ideato e prodotto da Tim Burton nel 1993 e diretto da Henry Selick. Un film d’animazione in stop-motion adatto sia ai più piccoli che agli adulti che fa un interessante parallelismo tra la festa di Halloween e quella del Natale.

Tra gli horror e thriller, spicca su tutti la saga incentrata sul serial killer Michael Myers. A partire dalla pellicole Halloween – La notte delle streghe del 1978, fino  all’undicesima uscita nel 2018. Senza dimenticare Shining, ispirato all’omonimo romanzo di Stephen King e portato sul grande schermo da Stanley Kubrick  nel 1980. E poi The Rocky Horror Picture Show cult movie del 1975 diretto da Jim Sharman tratto da uno spettacolo teatrale.

Dulcis in fundo la commedia nera una commedia nera La morte ti fa bella, diretta da Robert Zemeckis e uscita nelle sale nel 1992 .

E con questo è tutto, la nostra guida su cosa fare ad Halloween finisce qui: adesso conosci tutti i modi per poter passare la serata, come organizzare una festa, cosa cucinare, come mascherarti, far divertire i bambini e che film vedere. Non ci rimane che augurarti buon Halloween.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali